LAVORO , LOCK DOWN ….E AVER PASSATO LA SOGLIA DEGLI ….ANTA!

Certo viviamo in un periodo dove il lavoro è diventato un po’ un lusso maggiormente per chi lo ha perso, e soprattutto se non sei più nell’età dell’apprendistato!

Quindi la domanda è : cosa fare a 50 anni?

Possiamo inventarlo un nuovo lavoro?

Io direi proprio di Sì, certo che si può!

Sicuramente non è facile, ma neanche impossibile. Anzi se devo dirla tutta, ogni giorno entro in contatto sempre con più donne che hanno la necessità di inventarsi o un primo lavoro, o  una seconda entrata per contribuire all’economia familiare.

Tuttavia, per molte persone di questa fascia di età l’idea di crearsi un lavoro può sembrare ancor più difficile, soprattutto se si deve investire denaro  per lanciare l’impresa, perché la passione di certo non basta: bisogna  essere pragmatici, e fare un’analisi del  settore in cui ci si vuole buttare  mettendosi in proprio. Spesso però , l’idea viene subito smontata quando ci  si scontra con la mancanza di fondi e di esperienza, e soprattutto con una scarsa conoscenza della legislazione in materia, aggiungendo poi che viviamo in un paese dove la burocrazia fa da padrona.

Se durante le nostre ricerche di mercato abbiamo capito che in un determinato settore è impossibile  buttarsi, meglio scendere a compromessi individuando magari un’attività che piace un po’ di meno, ma che richiede minori competenze e una minore disponibilità economica.

Un passo a mio avviso molto importante, è bene raccontare il più possibile ciò che si intende creare, come? Beh molto semplice, aprendo un blog e tenendolo aggiornato, cercando di  incuriosire e attrarre le persone con il prodotto o il progetto che stai portando avanti nella tua impresa, curando molto bene  la propria presenza sui Social.

Inventarsi un lavoro a 50 anni (ma anche a 40, a 30 oppure a 20) non dipende dalla volontà di lavorare, bisogna impostare il proprio modo di pensare e di comportarsi da imprenditori, non da impiegati, anche se tutto ciò potrebbe significare di dover rimanere  davanti al pc o in ufficio  per molte e molte ore al giorno.

Dopo aver compreso il giusto approccio ad una attività imprenditoriale vediamo quali sono le idee da prendere in considerazione.

Chi ha la necessità o la volontà di crearsi un’entrata extra, può approfittare delle infinite possibilità offerte dal web, per esempio creare un e- commerce : Comprare e rivendere online.

Il genere di prodotto dovrai determinarlo facendo delle ricerche online, monitorando le aste online o ricercando occasioni sul web.

Ultimamente, ad esempio, stanno registrando un buon successo attività come la coltivazione dello zafferano o di un orto a km0, le pensioni per animali, gli asili per i cani l’elicicoltura (l’allevamento di lumache  per scopi alimentari e cosmetici) e l’allevamento di asine per il loro latte, ma il primato in piena crisi pandemica è aggiudicata alla vendita  online che ha raggiunto il picco diventando la prima attività indispensabile soprattutto per la ristorazione offrendo il servizio Delivery o alimentari come è successo anche per i grandi supermercati e il nostro amico Amazon ne sa qualcosa registrando una crescita del fatturato del 40%

Ma c’è anche un'altra nicchia di mercato che molto spesso viene sottovalutata perché etichettata come “ fregatura”  che  è una truffa, è un sistema piramidale…..    

Sto parlando del Network Marketing, ma se non hai la possibilità di crearti un magazzino, oppure un e-commerce oppure mettere su un’ impresa di produzione, il network marketing è sicuramente  la soluzione migliore per incrementare le finanze familiari . E’ un attività regolamentata dal D.L 173 del 2006, dove non hai nessun costo finanziario importante per iniziare l’attività e il magazzino non è sulle tue spalle. Il guadagno viene retribuito direttamente dal volume di vendite effettuate in base alle percentuali di provvigioni determinate dal piano marketing.

Insomma, che tu intenda garantirti piccole somme per arrotondare il tuo stipendio senza rischi e mantenendo il tuo posto di lavoro, o che voglia invece metterti in proprio, non vi è nessun limite di età.

Piuttosto, aggiungerei che la presenza sul web è estremamente fondamentale. Il mondo del digitale è diventato indispensabile.

Quello che mi sento di suggerirti è quello di cercare ispirazione; leggi le storie di chi ha avuto idee geniali ed è riuscito ad inventarsi una nuova professione, una volta individuata l’attività che ti piacerebbe o una professione che pensi possa renderti felice,  sarà molto più semplice riuscire nel tuo intento.

E se poi sarai così brava da crearti un lavoro che “non esiste”, quella sì che è una figata!  Avrai molto da raccontare, soprattutto sul web nel tuo blog o podcast o meglio il 

“tuo Blogcast

e col tempo potrai diventare anche una sorta di GURU organizzando corsi di formazione per chi è attratto dal tuo lifestyle o dal tuo “non lavoro” e intende seguire le tue tracce, loro sono i famigerati : Follower!  

Stai in bolla, a presto dalla vostra

50-yo-N

Patrizia


P.s. Come creare un blog o sito web nella prossimo articolo