Imprenditoria femminile – Come sopravvivere allo smartworking con bambini a casa

Questo 2020 ci ha messo proprio alla prova e molte di noi hanno dovuto reinventarsi e trovare nuovi sistema di lavoro (come lo smartworking) e logicamente questo ha cambiato completamente la routine quotidiana di tante di noi che dobbiamo dividerci tra bambini in casa e lavoro.

Personalmente è da anni che lavoro da casa (prima come traduttrice, dopo come networker ed adesso come podcaster), avevo un’organizzazione ben precisa delle mie giornate in cui approfittavo al massimo delle 4-6 ore in cui Sofia (mia figlia di 5 anni) era all’asilo.

Poi è arrivato il lockdown, aiuto! Devo ammettere che il primo impatto è stato di  disperazione! Non avevo idea di come avrei potuto continuare a lavorare con una bimba molto (troppo) vivace sempre a casa. Forse questa sensazione ti risulta famigliare, vero?

Sentivo anche tante amiche che hanno iniziato a fare il famoso smartworking, prima erano abituate a lavorare in ufficio, ora  stavano letteralmente impazzendo per riuscire ad organizzare le giornate tra i compiti per la scuola dei figli ed il lavoro a distanza, le faccende domestiche, il tenere occupati i bambini dopo i compiti, ecc.

Prima di tutto, sappi che non sei sola ed è per questo che voglio darti qualche consiglio su come lavorare da remoto con i bambini a casa.

Il primo passo importante è cercare di ritrovare la tua tranquillità. So che sembra impossibile ma ricorda che se tu sei tranquilla darai ai tuoi figli una sensazione di sicurezza e così anche loro si sentiranno più tranquilli. Se tu sei sempre in ansia, urli in continuazione e ti disperi è quasi sicuro che i tuoi bimbi si comporteranno di conseguenza, e logicamente è molto più semplice gestire bambini sereni che bambini impazziti.

Per questo devi prenderti cura di te stessa e dei tuoi pensieri. Trova una mezz'ora del giorno per pensare, organizzare le tue idee e connetterti con te stessa per trovare quella forza di cui hai bisogno dentro di te. Per me il momento ideale è quando ancora tutti dormono a casa, mi alzo mezz’ora prima del solito per poter concentrarmi su me stessa (approfitto per truccarmi e pettinarmi un po’ mentre sento un podcast, così mi sento pronta per iniziare la giornata).

Potresti leggere un libro, ascoltare un podcast, ascoltare musica, cerca di fare cose che ti rilassano in modo da poterti concentrare su tutte le cose che devi fare e farle bene.

Ecco alcuni suggerimenti per lavorare con i bambini a casa

Metti tutto per iscritto.

La prima cosa che devi fare è mettere per iscritto tutto quello che devi fare e quali sono le tue nuove routine. Così potrai capire le cose che devi fare e organizzarle in ordine di priorità. Se devi organizzare la casa, prenderti cura dei bambini, lavorare e insegnare ai tuoi figli dovrai dare un ordine e priorità a tutto questo. Ricorda, se devi rispettare degli orari precisi di lavoro, metti per iscritto anche questo, in modo di spiegare ai tuoi bimbi che quelle ore la mamma deve restare concentrata sul lavoro.

Pianificare

La pianificazione è uno dei passaggi più importanti in quanto consente di visualizzare il quadro completo. Nel mio caso, adesso che siamo in quarantena preventiva, so che devo lavorare fino alle 10.00 perché dopo inizia la scuola a distanza di Sofia, quindi ho ben chiaro che durante le mattine potrò dedicare due ore al mio lavoro per cui scelgo dalla mia lista di cose da fare per lavoro quelle che so che potrò concludere in quell’arco di tempo (ad esempio registrare una video lezione del nostro corso).

Crea un programma con cui ti senti a tuo agio.

Creare un programma ti permetterà di concentrarti sulle cose che devi fare, ricorda che voler fare tutto allo stesso tempo e rispettare tutto ti travolgerà ed alla fine ti dispererai.

Dovrai usare il tuo serbatoio di riserva di pazienza

Stiamo vivendo momenti difficili e purtroppo può capitare di disperarsi e scaricare sui bambini le nostre frustrazioni. Se ti succede spesso fermati un attimo e ricorda che questo momento è molto difficile anche per i tuoi bimbi perché non possono vedere i loro piccoli amici o andare nei loro posti preferiti e devono adeguarsi ad un sistema completamente nuovo di scuola. Per questo, quando senti che stai per perdere il controllo fermati un attimo, respira e prenditi un momento per riprendere la calma (lo so che non sempre si riesce a farlo ma provaci, vedrai che ogni volta diventerà più semplice)

Crea qualche attività per i tuoi bambini.

Dopo le ore di scuola a distanza resteranno ancora tante ore “libere” in cui è meglio mantenere occupati i bambini in modo da poter sfruttare ancora alcune ore di lavoro. Se non sei troppo creativa per creare attività per i tuoi figli, puoi cercare su Pinterest o sui diversi gruppi facebook dove ci sono tantissime idee di attività per i tuoi piccoli divise per età (stampabili per disegnare, attività per dipingere, vernice fatta in casa, come fare pupazzi e così via).

Chiedi aiuto!

Molte volte pensiamo di essere Super Mamme e cerchiamo di fare tutto da sole. Ma di tanto in tanto abbiamo bisogno di aiuto e sostegno, vero? A casa mia durante il giorno ci sono soltanto io con Sofia, perché mio marito lavora, quindi quando lui torna dal lavoro chiedo cambio di turno, così io finisco di fare le cose che mi mancano mentre lui gioca con Sofia.

Prenditi cura di te stessa

Ricorda che per prenderti cura della tua famiglia, devi prima prenderti cura di te stessa.

– Prenditi cura del tuo umore, della tua salute mentale.

– Mangia bene ed equilibrato. Nutri bene il tuo corpo e la tua mente.

– Rilassati. Fai le cose che ti piacciono.

– Riposati, dormi bene.

Quindi se un giorno (lavoro permettendo) vuoi cambiare il tuo programma e fare qualcosa di diverso (forse non lavorare un pomeriggio e vedere un bel film con tuoi bimbi) fallo!! Ricorda che la tua salute mentale e quella della tua famiglia sono più importanti. Quindi lasciati andare, rilassati e ricomincia domani.

 

Jeimy Rivera Ugarte



Ascolta "Smartworking: come lavorare da casa con bambini" su Spreaker.